Nuovi spazi in casa con le vetrate panoramiche

Gli spazi esterni con balconi e verande possono diventare ambienti ben coibentati da vivere durante tutto l’anno, e offrire panorami suggestivi grazie all’utilizzo di vetrate scorrevoli o a pacchetto.

Utilità delle vetrate

Per separare l’interno dall’esterno, chiudere un balcone o una veranda, le vetrate panoramiche sono la soluzione ideale per creare nuovi spazi fruibili non solo durante la bella stagione. Prendono vita così salotti, cucine, piccoli vivai per riparare le piante dal freddo. La trasparenza del vetro permette di ammirare il paesaggio allargando il campo visivo e aumenta la luminosità dell’ambiente, anche all’interno dell’abitazione, con notevoli vantaggi per la psiche. L’uso di vetri temperati antisfondamento conferisce resistenza e riparo dalle intemperie e dallo smog, oltre ad insonorizzare la stanza. In linea generale le vetrate, rispetto alle classiche porte finestre, occupano ogni centimetro a disposizione, e hanno un costo più elevato che dipende dalla grandezza delle vetrate, dall’uso dei materiali strutturali e dal tipo di vetro installato, ma ne vale sicuramente la pena in termini di utilità e di bellezza estetica.

Differenze tra vetrate scorrevoli e a pacchetto

Le vetrate scorrevoli e a pacchetto, preferite a quelle a battente per il minor ingombro, differiscono in base alla diversa tipologia strutturale. In quelle scorrevoli il telaio, dove si trovano le guide, è generalmente in alluminio e i vetri esprimono un senso di continuità tra il dentro e il fuori, l’impedimento visivo è ridotto al minimo. Le vetrate scorrevoli possono arrivare fino a 4,5 metri di altezza, ma essere anche di dimensioni più ridotte. In quelle a pacchetto, invece sono presenti ante di vetro di grandezza variabile, e nella struttura che può essere di alluminio, legno o PVC, sono installate le cerniere per permettere l’impacchettamento delle vetrate sovrapposte una sopra l’altra. Occupano più spazio in chiusura, ma il risultato è il medesimo delle vetrate scorrevoli, anche se la divisione in ante impedisce la visione unitaria del paesaggio e conferisce meno leggerezza all’insieme. L’utilizzo di una tipologia rispetto all’altra dipende dallo spazio e dal gusto personale.

Attenzione ai regolamenti

Chiudere un balcone o una veranda vuol dire aumentare la volumetria e il valore dell’abitazione adiacente. Per installare delle vetrate, prima di iniziare i lavori e sostenere dei costi, è necessario informarsi sul regolamento condominiale o comunale, ottenere le autorizzazioni e i permessi di inizio attività. Se non si possiedono i requisiti le autorità richiedono la rimozione della struttura o il pagamento di un’ammenda onerosa. E’ sempre meglio affidarsi a dei professionisti del settore per svolgere la pratica in modo corretto e non avere brutte sorprese.

Comments

comments